Iscrizione:

|
Facebook RSS
08
10
OLTREPO' PAVESE: VARZI E ZAVATTERELLO

OLTREPO' PAVESE: VARZI E ZAVATTERELLO

07:30

Dettagli
Esiste un posto nel nord Italia in cui sembra quasi di trovarsi in Toscana: arroccati fra le colline, immersi nella vegetazione lussureggiante, con la possibilità di assaporare del buon cibo genuino e bere dell’ottimo vino in borghi medioevali che si sono conservati intatti nel corso del tempo. A pochi chilometri da Pavia e da Milano, l’ Oltrepò Pavese sorprende con aria pura e un paesaggio inusuale per quest’area del “bel paese”, conquistando col suo fascino defilato ma ugualmente mozzafiato.
11
06
ARQUA' PETRARCA E I COLLI EUGANEI

ARQUA' PETRARCA E I COLLI EUGANEI

06:45

Dettagli
Una splendida uscita in Veneto alla scoperta di tre borghi antichi: Arquà Petrarca, Este e Montagnana
07
05
MERCATINO ARTE & CULTURA

MERCATINO ARTE & CULTURA

09:00

Dettagli
Si ritorna in piazza col nostro appuntamento mensile. Oltre ai soliti espositori, questo mese le stelle alpine dell'Ass. Alpini Gorgonzola, il Passalibro ed il programma della prossima manifestazione "SOLO COSE BUONE" di fine maggio.A mezzogiorno vi proponiamo il RISO ALLA CARBONARA. Provare per credere!
05
05
STASERA... POESIA

STASERA... POESIA

21:00

Dettagli
Vi vogliamo regalare una magnifica ed unica opportunità... un incontro con Vivien Lamarque e la sua poesia.Non ci sono altre parole, lasciamo parlare le sue poesie......
02
04
MERCATINO ARTE E CULTURA

MERCATINO ARTE E CULTURA

09:00

Dettagli
Come tutte le prime domeniche, saremo in piazza con hobbisti, oggetti di antiquariato e modernariato, il Passalibro, il mercato a Km 0 della Coldiretti e le uova pasquali dell'AIL.A mezzogiorno vi aspetterà un piatto di pasta con cipollotti e pecorino, da leccarsi i baffi!A presto!il Consiglio
Vedi tutti gli eventi

Storia


La Sagra Nazionale del Gorgonzola nasce come manifestazione nel 1999, grazie ad una proposta della Pro Loco cittadina che, intuendone la validità, ne promosse la realizzazione. Scopo principale di Luciana Raggi, allora Presidente della Pro Loco, e dei suoi collaboratori, era quello di valorizzare il nome della città, la sua cultura e le tradizioni che la contraddistinguono, collegandole all’omonimo formaggio conosciuto a livello mondiale e prodotto nelle umide distese pianeggianti del nord Italia. Si sarebbe riusciti così a ridare importanza e valore ad antiche tradizioni del paese, ormai da troppo tempo dimenticate o ricordate solo dai cittadini più anziani: tutto questo non per colpa di qualcuno, ma per i notevoli cambiamenti che, nel tempo, hanno caratterizzato la vita di Gorgonzola.

La cittadina, infatti, negli ultimi quarant’anni ha subìto un notevole incremento demografico, dovuto a numerose motivazioni: dalle tante immigrazioni di persone provenienti da tutta Italia che hanno scelto Gorgonzola, paese limitrofo a Milano, luogo per vivere e per essere vicino a proprio ambiente di lavoro o di studio, più recenti immigrazioni straniere e a quelle di numerosi milanesi che preferiscono uscire dalla frenesia della città, scegliendo di vivere come pendolari in ambiente più tranquillo e sereno . Tutti questi fattori hanno condizionato la crescita e la continuità della cultura locale, che ha dovuto fare i conti con nuove usanze e diversi costumi che sono divenuti caratteristici del popolo gorgonzolese. Non poteva esserci soluzione migliore, quindi, che pensare, progettare e realizzare una Sagra che potesse parlare solo di Gorgonzola, della storia di questa città e dell’omonimo formaggio, per permettere a tanta gente diversa di identificarsi in un elemento: la propria città.

La storia di questo evento, nato quasi come scommessa ed inizialmente senza pretese, si tiene nella nostra città ogni terzo weekend del mese di settembre.

+Copia link