Facebook RSS
14
09
LA NOTTE BIANCO VERDE

LA NOTTE BIANCO VERDE

20:00

Dettagli
Tirar tardi al sabato ormai è una bella abitudine e quindi ecco la novità per il 15 settembre: “ LA NOTTE BIANCO VERDE” FINO ALLE 24. Negozi e bar aperti, possibilità di mangiare all’osteria di Gorgonzola fino alle 23 e nel frattempo ben quattro complessi suoneranno per le vie della Sagra. Poi alle 24 in piazza della Repubblica, lungo il naviglio, il Volo delle Lanterne Cinesi . Per essere bene auguranti occorrono molte persone che le lancino e che esprimano…
14
09
Cena

Cena "Ciciaremm on Ciccinin"

20:00

Dettagli
 “CICIAREMM ON CICCININ” alla nostra Hostaria…
15
09
LA SAGRA DEI BAMBINI

LA SAGRA DEI BAMBINI

10:30

Dettagli
“I GIOCHI DI UNA VOLTA: racconti, magie, giochi”…
16
09
IL RISOTTO DEL GEMELLAGGIO

IL RISOTTO DEL GEMELLAGGIO

12:30

Dettagli
Per chi invece vuole gustare l’abbinamento del riso con il formaggio Toma di Lanzo non ha che da recarsi in piazza Italia ed aspettare che lo chef Lino Baggiani del ristorante torinese "La cucina di Lido", abbia terminato la sua preparazione nella grande padella di due metri di diametro! Per consolidare il legame con Usseglio ed il suo formaggio che l'anno scorso si è gemellato col nostro gorgonzola..
15
09
GorgoPass

GorgoPass

fine: 16 Set 2012

11:00

Dettagli
Per goderti il meglio della sagra non perderti il GORGOPASS, il pass del costo di 7,00€ che ti da diritto a due degustazioni tra le diverse "fantasie al Gorgonzola"  presso i punti segnalati sulla mappa! Scopri di più scaricando la mappa e il programma completo dalla sezione DOWNLOAD del nostro sito.
Vedi tutti gli eventi

USCITE 2019 - IVREA

14 Aprile 2019
Dalle ore 07:00 alle 19:36
Presso: stazione metropolitana, Piazzale Europa, -

Considerata il capoluogo del Canavese, regione storico geografica del Piemonte, Ivrea è bagnata dalla Dora Baltea, ed è collocata al centro di un un'area formatasi da un grande ghiacciaio del Pleistocene, che in seguito al ritiro, dopo l'ultima glaciazione, ha dato vita ad una zona che si arricchì di numerosi laghi morenici, che ancor oggi circondano la città. Essi sono principalmente cinque, il lago Sirio, il lago San Michele, il lago Pistono, il lago Nero (tra Montalto Dora e Borgofranco) e il lago di Campagna a Cascinette. Il centro storico si inerpica su una collina che porta al Castello sabaudo ed al Duomo, mentre la parte moderna si estende in piano, occupando entrambe le sponde della Dora Baltea. Ivrea rappresenta dal lontano 1908 la sede della prima fabbrica italiana di macchine da scriverevoluta da Camillo Olivetti. Meta per gli appassionati di cibo e buongustai, non è difficile mangiare bene ad Ivrea, sono numerose, infatti, le specialità tipiche e locali legate alle produzioni del luogo con ingredienti di alta qualità e riconosciuti. Alcuni esempi possiamo trovarli nella torta novecento, una ricetta risalente all'Ottocento del mastro pasticcere, Ottavio Betinotti, per festeggiare l’inizio del nuovo anno. La ricetta di questa magnifica torta venne custodita e nascosta dalla pasticceria "Balla" che tutt’oggi la produce essendo, appunto, l’unico posto ad avere la ricetta originale e in parte segreta. Per i più golosi ad Ivrea si possono anche assaggiare i biscotti eporediesi, dalle origini ignote ma molto croccanti esternamente e dentro morbidi, con cacao, nocciola e mandorle. Da non perdere poi la polentina di Ivrea sempre una piccola torta realizzata con cioccolato, farina di mais e fecola e, infine, i Faseuj grass. Si tratta di un piatto tipico dell’intero Canavese. Uno stufato di fagioli cotti con maiale e salamella speziata, è un piatto che richiede moltissimo tempo per essere preparato e fatto all’interno di enormi pentoloni: viene cosi fuori una zuppa cremosa che gli abitanti di Ivrea amano degustarla con il vin briulè.

Download
programma_ivrea